Giuramento dei Savi del Magnifico Rione di Porta San PietroSabato 4 Febbraio 2017, ore 17.00
Aula Magna del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali
Università degli Studi di Perugia
Borgo XX Giugno

Magnifico Rione Porta San Pietro
Il giuramento dei Savi si terrà il 4 febbraio, alle ore 17, nell’aula magna di Scienze Agrarie: ecco chi sono

È con una cerimonia che il Consiglio dei Savi del Magnifico Rione Porta San Pietro si insedierà ufficialmente dopo essersi costituito il 7 gennaio scorso. La formalizzazione dei cinque Rioni di Perugia, tramite la condivisione di un regolamento, ha rappresentato il passo avanti dell’evoluzione delle fasi promosse e volute da “Perugia 1416”, dopo l’evento clou della prima edizione dello scorso anno, in vista del prossimo appuntamento della rievocazione storica che si terrà dal 9 all’11 giugno prossimi.

Il giuramento, che si terrà sabato 4 febbraio, alle ore 17, presso l’Aula Magna del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientalidell’Università degli Studi di Perugia, aperto a tutta la cittadinanza, avverrà alla presenza di autorità civili, religiose e di rappresentanti della cultura di Perugia, tra cui Teresa Severini, Assessore alla Cultura del Comune di Perugia, e presidente dell’Associazione Perugia 1416, Padre Martino Siciliani, della Comunità dei Monaci Benedettini dell’Abbazia di San Pietro e Alberto Maria Sartore, storico e funzionario dell’Archivio di Stato di Perugia e membro del Mibact.

A far parte del Consiglio dei Savi di San Pietro sono: Gianluca Millucci (Priore), Francesco Berardi (Console), Silvana Trubbianelli (Massaro), Priscilla Zucchini (Notaro), Francesco Maria Freddini (Capitano), Matteo Pasquini (Alfiere), mentre Rosella Sdringola, Luciana Lucarellli, Alvaro Azeglio Mancioli, Fausto Guglielmi e Valentina Ercolani ricoprono la carica di Consigliere.

Il luogo scelto per l’evento è l’Abbazia di San Pietro che ha una valenza storica del tutto particolare e pertinente con il periodo, che sia “Perugia 1416” sia il Rione vogliono far rivivere. Per l’occasione, faranno da cornice alcuni figuranti vestiti in abiti d’epoca del 1400.
(Comunicato Stampa)

Ingresso libero