Roberta Baldoni è la prima dama di Porta Sant’Angelo

01Maria Mazzoli
Grande festa in costume lungo il Rione, con gran finale al Convento di Monteripido

COMUNICATO STAMPA
Perugia, 5 maggio 2018 – Diciannovenne, studia Biologia all’Università di Perugia e aspira a specializzarsi in nutrizione infantile. Roberta Baldoni, di San Lorenzo della Rabatta, nella zona del Monte Tezio, è la prima dama scelta dai rionali di Porta Sant’Angelo per l’edizione 2018 di “Perugia 1416”. Sfilerà il 10 giugno prossimo nel grande corteo della rievocazione perugina, che si terrà in città a partire dal venerdì 8. “L’emozione è tanta – commenta radiosa appena eletta -, spero di adempiere al meglio a questo ruolo assegnatomi. Ci speravo. Credevo di sperarci invano, invece il sogno si è avverato”. Con quel suo fresco sorriso e l’incarnato di porcellana ha sfidato le altre otto concorrenti: Chiara Sampaoli, Moira Battistoni, Lucia Celeschi, Diletta Bastianini, Pamela Stramaccioni, Patrizia Baldoni, Nicole Nucciarelli e Sonia Margarini. Insieme, prima del gran voto, hanno sfilato sotto gli occhi dei passanti, tra i gioielli artistici incastonati nel Rione. Attraverso una formula itinerante che ha toccato i luoghi più belli che cingono Corso Garibaldi, e accompagnate da una folta schiera di rionali in costume, sono risalite in corteo dalle scalette dell’Acquedotto al Borgo d’oro, per raggiungere, in piazza Lupattelli, l’Oratorio di Sant’Agostino, dove si è tenuta l’elezione. Tra gli applausi e le foto di rito che immortalavano sullo sfondo anche le meraviglie di quel tesoro nascosto della città, raramente aperto al pubblico, lo sguardo veniva rapito da quell’inatteso ciclo pittorico che può essere considerato tra i più affascinanti risultati della decorazione barocca e manierista perugina, insieme alla sfarzosa volta in legno intagliato e dorato, incastonata tra le pareti dipinte con le Storie di Gesù. Una scenografia naturale che esaltava quella dell’iniziativa curata dal rionale Bruno Pilla, allietata da un gruppetto di vispi ragazzini e graziose fanciulle. E poi via, ancora in corteo, a suon di tamburini, con il Console Ivan Nucciarelli, il Priore Fabrizio Baldoni, il Capitano Paolo Pizzichelli, l’Alfiere Riccardo Vipera e gli altri rappresentanti del Consiglio dei Savi al seguito, sono ripartiti per i festeggiamenti finali, al Convento di Monteripido. Un ricco aperitivo per brindare tutti insieme. Prima di contendersi il Palio 2018 con Porta Sole, Porta San Pietro, Porta Eburnea e Porta Santa Susanna.