Nicolò Piccinino. Storia di un capitano di ventura

Mercoledì 21 marzo 2018, ore 18.00
Sala Sant’Anna, Viale Roma, 15

Terzo ciclo di conferenze
Presentazione del libro di Luciano Taborchi dal titolo “Nicolò Piccinino. Storia di un capitano di ventura. Dal castello perugino di Caligiana al sogno del ducato di Milano” (Edizione: Collana della Soprintendenza archivistica e bibliografica dell’Umbria e delle Marche)
Intervengono: 
Mario Squadroni, già Soprintendente Archivistico dell’Umbria
Manuel Vaquero Pineiro,
Università degli Studi di Perugia

Il Piccinino era nato nel lontano 1386 a  Caligiana, castello sotto la giurisdizione della  municipalità perugina, e visse tutta la sua fanciullezza a Perugia, nel rione di Porta S. Angelo. Allievo di  Braccio Fortebracci e suo più fedele luogotenente nella conquista di Perugia e nelle campagne militari in Umbria, Marche e nel regno di Napoli, fu continuatore della scuola militare braccesca e capo delle truppe braccesche dopo la morte di Braccio nella battaglia dell’Aquila (1424). il Piccinino, operando per conto del duca di Milano Filippo Maria Visconti, segnò in maniera indelebile la storia d’Italia della prima metà del Quattrocento.

Ingresso libero
Per informazioni: tel. 392 6774439

Galleria fotografica