Magnifico Rione di Porta Santa Susanna

Lo stemma è una catena color ferro in campo azzurro, in onore delle acque del Lago Trasimeno

Porta-S-SusannaLO STEMMA

Il campo azzurro è in onore delle acque del Lago Trasimeno, fin dove anticamente si spingevano i confini del contado. La catena non è di facile interpretazione: è stata riferita alle catene che pendono sopra il gran portale della Sala dei Notari al di sotto del Grifo e del Leone, ma l’argomento non è probante, perché le catene sono un trofeo di guerra che interessa l’intera città e non un solo rione. Non soddisfa neppure l’idea che la catena ricordi l’antico stemma dell’orso; forse rimanda all’uso delle due catene, una al principio e una al termine della via, attestato fin dal 1327 per fermare eventuali irruzioni.

LA STORIA

Il Rione si estende verso Ovest e anticamente comprendeva i territori perugini attorno al Lago Trasimeno. Confina in Piazza Cavallotti e alla Maestà delle Volte con Porta Sant’Angelo e a metà di Via della Cupa con Porta Eburnea. Fra i monumenti maggiori il gran numero di Chiese lungo Via dei Priori fino a San Francesco al Prato, la Torre degli Sciri o degli Scalzi, l’Oratorio di San Bernardino, il Sodalizio Braccio Fortebracci, la Porta Trasimena, Palazzo Marini Clarelli, già degli Oddi, San Benedetto Vecchio alla Canapina. Il tracciato di via dei Priori si identifica in parte con il decumano maggiore del centro etrusco – romano, che attraversa la città da est (Arco dei Gigli) a ovest (Porta Trasimena).

LINK

Sito
Facebook
Instagram